Potrei dire di esser nato con la passione per la fotografia. Ho iniziato a fotografare con una 6×6 di plastica fattami trovare nell’uovo di Pasqua dai miei genitori e prelevando rollini dalle scorte di mia madre che fotografava con una Rollei 4×4.

La mia prima passione sono state la macro e la “caccia fotografica” che non sono mai riuscito a sviluppare nel giusto modo per mancanza di fondi.

Sono passato al “ritratto spontaneo” che mi riusciva abbastanza bene e che ho poi affinato nel “ritratto in sala di posa” grazie all’aiuto e ai consigli di un mio amico fotografo di moda e ad Antonio Arminio, fotografo che collaborava con la rivista “Fotografare”, e ai suoi Workshop.

Al momento del passaggio dal corredo Nikon a pellicola a quello Nikon Digitale, per una serie di situazioni personali, ho temporaneamente messo a dormire la mia passione, limitandomi ai classici scatti da viaggio o di famiglia.

Questo è il motivo per cui oggi mi ritengo un neofita del digitale, pur avendo un bagaglio di nozioni derivanti dall’esperienza con la pellicola. Oggi che ho trovato finalmente la forza per risvegliare la mia passione ed il mio entusiasmo, anche con l’aiuto degli altri soci del Circolo e del confronto continuo con loro.

Filippo Maria Lazzari

 

GALLERY